E' ancora emergenza sbarchi: soccorsi da guardia costiera 355 migranti

Roma, 21 ago. (LaPresse) - Il miglioramento delle condizioni meteo marine ha favorito le partenze di migranti, accrescendo nelle ultime ore le richieste di soccorso alla guardia costiera. Sono complessivamente 355 i migranti tratti in salvo nella notte di mercoledì in due diversi interventi di ricerca e soccorso coordinati dalla centrale operativa del comando generale. La prima operazione è scattata nel tardo pomeriggio di ieri in seguito a una richiesta di aiuto lanciata tramite un telefono satellitare. Dopo aver localizzato la chiamata, in acque Sar libiche, sul punto è stata dirottata la nave mercantile Musca battente bandiera inglese, che ha tratto in salvo 173 persone, tra cui circa 30 bambini e diverse donne incinta, che navigavano a bordo di un'imbarcazione in legno.

Dopo aver ricevuto un'altra segnalazione tramite telefono satellitare proveniente da un'imbarcazione in legno con a bordo 182 migranti in difficoltà, tra cui 65 minori e 36 donne, la centrale operativa di Roma ha dirottato in acque Sar libiche anche la nave mercantile Valdaosta, battente bandiera italiana. Nelle prossime ore il mercantile sarà raggiunto da nave Dattilo CP 940 della guardia costiera, che procederà al trasbordo dei migranti per il successivo trasferimento verso le coste italiane. E' atteso invece per oggi, alle 17.30 circa, al porto di Augusta l'arrivo del mercantile Musca per lo sbarco delle altre 173 persone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata