Dureghello: "L'antisemitismo ancora colpisce e uccide in Europa"
"Abbiamo aperto il Tempio Maggiore per denunciare quello che sta accadendo in Francia, non possiamo rimanere silenti rispetto a una sopravvissuta alla Shoah che muore 70 anni dopo con la colpa di essere ebrea". Queste le parole della presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello, durante la commemorazione organizzata al Tempio Maggiore della Capitale per commemorare Mireille Knoll l'anziana ebrea uccisa venerdì in casa propria a Parigi. "L’antisemitismo è un male che ancora colpisce ed uccide in Europa ed è un male che ha sempre forme nuove"