Droga e telefonini in carcere, arresti a Roma
6 persone responsabili di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti continuata e aggravata, all’interno del carcere Rebibbia di Roma. I Carabinieri hanno effettuato perquisizioni nelle abitazioni degli arrestati e le celle della casa circondariale. Alcuni detenuti, mediante telefoni cellulari illegalmente detenuti, ordinavano la droga, indicandone tipologia e quantitativi alle rispettive mogli che la consegnavano durante i colloqui, occultandola anche nelle parti intime per eludere i controlli.