Droga, 5 corrieri bloccati a Fiumicino: 7 chili eroina e 6 cocaina

Roma, 22 gen. (LaPresse) - Cinque corrieri di droga sono caduti nella rete dei finanzieri all'aeroporto di Fiumicino. Due cittadini tanzaniani, provenienti dal Nairobi, hanno tentato di introdurre in Italia oltre 7 chili di eroina 'brown sugar', ben nascosti all'interno di un sofisticato doppiofondo ricavato nei bagagli. Ad accorgersene Urmo, il cane antidroga delle fiamme gialle in servizio presso lo scalo. Più ingegnoso il sistema di occultamento utilizzato da un portoghese, proveniente da San Paolo del Brasile, che aveva disciolto la droga, circa 4 chili di cocaina, all'interno di numerosi flaconi di shampoo. Sullo stesso volo c'era un altro corriere, anche lui portoghese, che ha tentato di oltrepassare i controlli dei finanzieri ma attirato l'attenzione con un atteggiamento sospetto. Bloccato, nel suo zaino è stato trovato un involucro con oltre un chilo di polvere bianca.

Lo stato di nervosismo è stato fatale per un camerunense che, dopo essere stato accompagnato all'ospedale Grassi di Ostia, è stato sottoposto ad esami radiologici che hanno svelato la presenza di ovuli nell'addome contenenti complessivamente un chilo e mezzo di stupefacente. I cinque corrieri sono stati arrestati e condotti all'istituto penitenziario di Civitavecchia con l'accusa di traffico internazionale di droga.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata