Doppia sparatoria nel vibonese, il killer si costituisce
Era in fuga dallo scorso venerdì. Due le vittime, tre i feriti

Si è costituito l'autore della doppia sparatoria avvenuta venerdì scorso nel vibonese, tra Nicotera e Limbadi, in cui hanno perso la vita 2 persone e altre 3 sono rimaste ferite. Si tratta di Francesco Olivieri, 32 anni, che lunedì sera, alle 22.45, è andato in carcere per confessare. I carabinieri lo hanno poi portato in caserma per interrogarlo, ma ancora non è stata fatta chiarezza sul movente del pluriomicidio.

Il killer ha aperto il fuoco prima a Nicotera, dove Michele Valerioti, 63 anni, è morto sul colpo a casa, e un'anziana, Giuseppina Mollese, è deceduta in ospedale a Catanzaro, dove era stata trasportata per le gravi ferite riportate. L'uomo si è poi spostato in macchina a Limbadi, e ha sparato in un bar, ferendo altre tre persone. La Fiat Panda con la quale è fuggito è stata data alle fiamme.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata