Donna ucraina uccisa nell' avellinese, fermato amante 63enne

Avellino, 17 set. (LaPresse) - I carabinieri di Avellino hanno arrestato R.G., 63enne di Serino (Avellino), indagato per omicidio e soppressione di cadavere. È accusato di aver ucciso a bastonate, per motivi passionali e di gelosia, Dotsyak Galyna, 56enne badante ucraina, con cui aveva una relazione extraconiugale, e di averla poi sepolta. Il cadavere della donna è stato poi rinvenuto il 5 giugno scorso sul monte Terminio a Serino. Le indagini dei hanno portato all'uomo che ora è nel carcere di Avellino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata