Donna uccisa a Pesaro, confessa l'assassino
Ha confessato l'assassino di Sabrina Malipiero, la 52enne uccisa ieri con una coltellata alla gola nella sua casa di Pesaro. Zakaria Safri, un cittadino marocchino, è crollato dopo un interrogatorio durato tutta la notte e dopo aver negato per ore il suo coinvolgimento nel delitto. "Non so perché l'ho fatto" ha detto agli investigatori che sono risaliti a lui dai tabulati telefonici. L'uomo, già noto a polizia e carabinieri, secondo gli inquirenti avrebbe commesso l'omicidio sotto l'effetto di droghe e per futili motivi. Sembrano esclusi, infatti, il movente passionale o una lite per motivi di denaro. Il 38enne è rinchiuso nel carcere di Villa Fastiggi a Pesaro: è accusato di omicidio volontario aggravato.