Donna partorisce su motovedetta della guardia costiera a Lampedusa

Roma, 3 set. (LaPresse) - Una nuova vita naviga verso Lampedusa: è quella di un neonato partorito da una migrante a bordo della motovedetta CP 324 della Guardia Costiera di Lampedusa. Lo rende noto il Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto.La donna, assistita nel parto dal personale medico del Cisom imbarcato sull'unità della Guardia Costiera, era stata precedentemente tratta in salvo, con altri 104 migranti, nell'ambito di un'operazione di soccorso coordinata dalla Centrale operativa della Guardia Costiera del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti di Roma.

I migranti si trovavano a bordo di un gommone e sono stati inizialmente tratti in salvo da Nave Corsi CP 906 della Guardia Costiera che, in seguito, li ha trasbordati sulle motovedette CP 319 e CP 324 di Lampedusa. Sia la donna che il neonato versano in buone condizioni di salute e verranno condotti in ospedale, una volta sbarcati - unitamente agli altri migranti - nel porto di Lampedusa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata