Dl sicurezza, la fuga dei migranti verso la Francia. Ong e sindaci: "Si buttano anni di lavoro"

"È iniziata la fuga dei migranti dall'Italia a causa del decreto sicurezza di Salvini". È questa la denuncia che ong e sindaci della Val Susa dopo che ogni giorno decine di persone fuoriuscite dai centri di accoglienza tentano di varcare le Alpi per raggiungere la Francia sfidando neve e temperature polari. "Il decreto ha abolito la protezione umanitaria rendendo di fatto clandestini migliaia di persone che fino a pochi mesi fa erano inserite in progetti di studio o lavoro - denuncia Davide Rostan pastore della chiesa Valdese - . Stiamo buttando via un lavoro durato anni". In campo sono scesi anche i sindaci valsusini come Paolo Demarchis, primo cittadino di Oulx: "Sono a rischio i progetti di micro accoglienza diffusa che hanno reso questa Valle un modello di integrazione. Questa legge non farà altro che creare migliaia di persone invisibili e aumenterà la percezione dell’insicurezza nei cittadini".