Disastro di Pioltello, riaperta parte della linea. Buco di 23 cm sulle rotaie
Il convoglio Trenord proveniente da Cremona e diretto a Porta Garibaldi. Aperta inchiesta per disastro colposo

Si cerca di tornare alla normalità nel milanese, dopo il tragico deragliamento di un treno della ferrovia Trenord tra le stazioni di Segrate e Pioltello. Stamattina è ripreso gradualmente il traffico ferroviario su due dei quattro binari della linea Milano-Brescia, con treni potranno subire rallentamenti medi di circa 30 minuti. Sono attualmente assicurati i collegamenti della lunga percorrenza e del trasporto regionale tra le principali stazioni della linea, con riprogrammazioni del servizio. È inoltre prevista l'attivazione da parte di Trenord di un servizio sostitutivo con bus tra la stazione FS di Treviglio e la fermata Cassina De Pecchi della Linea Verde della Metropolitana.

E mentre gli altri pendolari riprendono il loro viaggio quotidiano, si piangono le tre vittime del disastro: sono Pierangela Tadini, 51 anni di Gera d'Adda della Bergamasca; Giuseppina Pirri, di 39, nata a Cernusco sul Naviglio ma residente con la famiglia a Capralba, in provincia di Cremona; e Ida Milanesi, 62enne, dirigente medico dello staff di Radioterapia dell'Istituto Besta di Milano. 

Numerosi i feriti. Dei cinque in gravi condizioni ne restano 4 in codice rosso, ma nessuno di loro è in pericolo di vita.

LEGGI ANCHE: "Addio Ida, dottoressa amata da colleghi e pazienti, morta mentre andava al lavoro"

L'incidente e le indagini. Si tratta di uno degli incidenti ferroviari più gravi avvenuti in Lombardia. Dai primi accertamenti effettuati da vigili del fuoco e protezione civile, coordinati dal procuratore aggiunto di Milano Tiziana Siciliano e dai pm Leonardo Lesti e Tiziana Ripamonti, a provocare il deragliamento del treno, proveniente da Cremona e diretto a Milano Porta Garibaldi, è stata la rottura di una giuntura di circa 23 centimetri delle rotaie. Il guasto ai binari è avvenuto circa un chilometro prima dello scalo ferroviario. Dopo il passaggio del primo e del secondo vagone del treno che è deragliato, da quanto è emerso da una prima ricostruzione, il pezzo è stato sbalzato a una ventina di metri di distanza e le ruote dei vagoni successivi sono uscite dalle rotaie.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata