Dimissioni Papa, avvocato tedesco Ernest von Freyberg presidente Ior

Città del Vaticano, 15 feb. (LaPresse) - Ora è ufficiale. Ernest von Freyberg, 55 anni, avvocato d'affari tedesco con autorevoli esperienze nel settore della finanza, è il nuovo presidente dell'Istituto per le Opere di Religione. Appartenente al Sovrano e Militare Ordine di Malta, l'avvocato tedesco ha scavalcato il belga Bernard de Corte che, nelle riunioni riservate di ieri in Vaticano, era stato indicato per primo come successore di Ettore Gotti Tedeschi, il banchiere italiano licenziato dal Vaticano a metà del 2012. Von Freyberg è cofondatore e managing director della DC Advisory Partners e in passato ha lavorato in qualità di analista nella Three Cities Researach del Bemberg Group. Cattolico praticante organizzatore dei pellegrinaggi a Lourdes, il neopresidente dello Ior siede nel vertice di Deutsche-Meltser Gmbh, ramo germanico dell'Ordine di Malta. L'annuncio della nomina di Ernest von Freyberg è stata dato dal portavoce vaticano padre Lombardi durante una conferenza stampa. Lombardi ha anche spiegato che "restano in carica gli altri quattro membri del Consiglio di Sovrintendenza dello Ior".

"La Commissione Cardinalizia di Vigilanza dell'Istituto per le Opere di Religione (Ior), ha provveduto alla nomina, a norma degli Statuti, del nuovo Presidente del Consiglio di Sovrintendenza nella persona dell'avvocato Ernst von Freyberg, Gli altri quattro Membri del Consiglio di Sovrintendenza mantengono il loro incaricato". Lo ha detto questa mattina il portavoce della Santa Sede padre Federico Lombardi in conferenza stampa. "Tale decisione - continua - è il risultato di profonda valutazione e di diverse interviste che la Commissione Cardinalizia ha compiuto, sempre con il supporto del Consiglio di Sovrintendenza". "Si è trattato - ha spiegato il gesuita - di un percorso di alcuni mesi, meticoloso e articolato, che ha permesso di valutare numerosi profili di alto livello professionale e morale, anche con l'assistenza di un'Agenzia internazionale indipendente, leader nella selezione di alti dirigenti d'impresa". "Il Santo Padre - ha continuato Lombardi - che ha seguito da vicino l'intero processo di selezione e di scelta del nuovo Presidente del Consiglio di Sovrintendenza dell'Ior, ha espresso il suo pieno consenso alla decisione della Commissione Cardinalizia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata