Diffamavano sul web archeologi e giornalisti: denunciati 4 60enni
I blogger avrebbero pubblicato in rete decine di post con gravi offese verso le vittime

Quattro blogger 60enni sono indagati per diffamazione ai danni di studiosi, di archeologi, di giornalisti, di amministratori pubblici e di alcuni esponenti del mondo politico regionale sardo, appassionati dell'archeologia nuragica: per la polizia sarebbero stati tutti oggetto di gravi offese della reputazione professionale e personale anche attraverso "volgari pubblicazioni, interferenze nella vita privata e in quella lavorativa o politica". Le indagini, condotte dalla polizia postale e delle comunicazioni di Cagliari insieme alla sezione di Oristano, sono iniziate dopo le decine di querele e denunce presentate dalle vittime.

I quattro blogger avrebbero pubblicato in rete decine di post e commenti dal contenuto "fortemente lesivo della dignità delle singole persone".  In un caso, riferisce la polizia, "le reiterate violenze psicologiche hanno condotto una delle vittime all'esasperazione cagionandole oltre al danno psicologico, un grave nocumento di immagine professionale ed economico".

Nei confronti dei presunti blogger 60enni sono state eseguite perquisizioni domiciliari e informatiche non solo a Cagliari, ma anche a Torino e Roma, con il sequestro di vario materiale informatico sul quale è in corso l'analisi da parte degli esperti informatici della polizia postale e delle comunicazioni

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata