Desirée, un fermato aveva avuto misura espulsione a ottobre 2017

Roma, 25 ott. (LaPresse) - Gara Mamadou, il senegalese classe 1991, uno dei fermati per la morte di Desirée Mariottini, aveva un permesso di soggiorno per richiesta d'asilo scaduto ed era stato espulso con provvedimento del prefetto di Roma il 30 ottobre. E' quanto si apprende da fonti investigative. Si era reso irreperibile ed è stato rintracciato dal personale delle volanti a Roma il 22 luglio scorso per lui era stato richiesto nulla osta dell'autorità giudiziaria per reati pendenti a suo carico.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata