Deruba un 18enne di cellulare e 400 euro: arrestato 20enne
E' accaduto il 21 agosto scorso a San Giorgio su Legnano

Ha derubato un coetaneo, portandogli via un telefono, un tablet e 400 euro in contanti. I carabinieri della stazione di Legnano, nel milanese, hanno eseguito un'ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Busto Arsizio (Varese), nei confronti di un 20enne di nazionalità marocchina, con alle spalle una lunga serie di reati contro il patrimonio.

Le indagini hanno consentito di capire che era stato lui a rapinare, il 21 agosto scorso a San Giorgio su Legnano (Milano), un 18enne, a cui ha strappato una borsa contenente un tablet, un telefono cellulare e la somma di 400 euro. Prima di darsi alla fuga, aveva minacciato la vittima di morte, e le aveva intimato di non denunciare l'accaduto. Il 18enne rapinato ha però deciso di rivolgersi ai carabinieri di Legnano, raccontando l'accaduto e descrivendo l'aggressore, già noto nella zona. Grazie al riconoscimento fotografico, era stato dato quindi un nome al rapinatore e richiesta la misura cautelare all'Autorità Giudiziaria.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata