Derby Coppa Italia: 9 arresti dopo la partita, sono ultrà

Roma, 27 mag. (LaPresse) - Sette persone arrestate dagli agenti della questura di Roma, due in manette ad opera dei vigili urbani. Questo il bilancio tracciato dopo il derby di Coppa Italia Roma-Lazio di ieri sera. Sono circa 300, inoltre, gli oggetti sequestrati dalla Polizia nel corso della giornata di ieri. Tra questi 'bomboni', 'fumoni', accette, bastoni e lance, realizzate fissando delle lame affilatissime ad alcuni bastoni. La Digos sta proseguendo nelle indagini per riuscire ad individuare le persone che nei giorni scorsi avevano acquistato e poi nascosto sotto il ponte della Musica parte degli oggetti sequestrati. Due persone, ieri sera, insieme ad un gruppo di amici, sono state aggredite mentre stavano festeggiando per la vittoria della Lazio in via Emanuele Gianturco: sono state avvicinate da un nutrito gruppo di tifosi romanisti che hanno iniziato a colpirli con cinture, catene e mazze del tipo 'nunchaku'. Mentre uno degli aggressori è riuscito a strappare dalle mani di un tifoso la bandiera con i colori della Lazio, altri lo hanno colpito alla testa con violenza.

Questo è quanto hanno raccontato i due feriti e confermato da alcuni testimoni agli Agenti del Reparto Volanti che, in servizio di controllo del territorio, intensificato proprio in occasione del derby, hanno notato quel gruppo di persone fronteggiarsi animosamente. Il sopraggiungere della volante ha fatto si' che alcune delle persone presenti si allontanassero velocemente. A terra i poliziotti hanno rinvenuto una catena di quelle per bloccare le ruote dei ciclomotori, utilizzata per colpire le vittime dell'aggressione. Mentre erano sul posto, gli agenti hanno visto una autovettura allontanarsi velocemente da via Pasquale Stanislao Mancini con 5 persone a bordo, subito riconosciute dalle vittime come i loro aggressori.

Inseguiti, sono stati bloccati da altri equipaggi della polizia in Piazza della Marina. Gli identificati sono un 22enne, un 36enne, un 35enne, un 21enne, tutti con vari precedenti di polizia, e un 21enne. I 5, come confermato da alcune tessere rinvenute indosso agli stessi, sono risultati appartenere alla tifoseria della Roma. All'interno dell'autovettura gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato, oltre alla bandiera appena rubata, anche delle cinture per pantaloni probabilmente utilizzate durante l'aggressione. I fermati, accompagnati al Commissariato Salario Parioli, sono stati arrestati per rapina aggravata. Solo per uno dei due feriti è stato necessario ricorrere alle cure dei sanitari presso il vicino ospedale. Due persone erano finite in manette già ieri sera quando la polizia, dopo un lancio di oggetti, era riuscita ad individuare e fermare due giovani ultrà giallorossi, mentre tentavano di allontanarsi dalla zona del Colosseo. I due sono stati arrestati per porto abusivo di arnesi atti ad offendere.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata