Denunciato 'X' di Anonymous: inventò falso attacco Isis a Firenze
Le indagini hanno permesso di arrivare alla denuncia del 29enne, un esperto informatico di Aosta

Identificato 'X', membro di Anonymous che lo scorso 28 dicembre aveva dichiarato di aver sventato un attentato dello Stato islamico a Firenze. Le indagini, condotte dai poliziotti del Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche, del servizio polizia postale e delle comunicazioni di Torino e della sezione della polizia postale di Aosta, hanno permesso di denunciare il 29enne, esperto informatico di Aosta. Il responsabile, conosciuto all'interno del movimento Anonymous come 'X' alias 'wArning', è ritenuto, tra l'altro, il fondatore del canale OpParis, il cui fine era quello di individuare profili Twitter ritenuti appartenenti all'organizzazione terroristica responsabile degli attentati in Francia.



L'ANNUNCIO DI 'X'. Su un quotidiano italiano on line, lo scorso 28 dicembre, X aveva rilasciato un'intervista nella quale lasciava intendere di avere sventato un attentato che l'Isis stava per portare a termine in Italia, promettendo di condividere ulteriori notizie al termine di un'asserita 'attività sottocopertura' che stava conducendo in rete per individuare i membri del commando. Una notizia che ha impazzato su tutte le testate italiane ed estere, creando un notevole allarme, proprio nel periodo delle festività natalizie. La segnalazione, sia pure di rilievo, non ha trovato però riscontro nelle indagini in corso da parte del C.N.A.I.P.I.C. né tantomeno convergenze nelle analisi degli investigatori della specialità sulle attuali strategie dei gruppi terroristici legati all'autoproclamato Stato Islamico. Non è passato nemmeno inosservato il particolare per cui la rivendicazione, nonostante fosse stata a nome e per conto di Anonymous, non era stata riportata anche dal suo account riconosciuto come ufficiale @OperationItaly, caso, questo, assai singolare. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata