Denunciata falsa cieca nel torinese, 235mila euro rubati all'Inps

Torino, 17 feb. (LaPresse) - Era riuscita a far credere ai medici di essere cieca e così si era garantita assegni d'invalidità per 235mila euro in otto anni. I finanzieri di Torino però l'hanno sorpresa a passeggiare da sola ed in modo disinvolto per negozi e mercati, a Pinerolo. La donna ha 60 anni ed è originaria di Palermo. Da quasi quarant'anni vive a Pinerolo. Pur dichiarandosi cieca conduceva una vita del tutto normale ed è stata infatti ripresa per questo dalle fiamme gialle mentre attraversava trafficati incroci stradali, si fermava ai semafori oppure mentre saliva o scendeva le scale oppure mentre si fermava a guardare le vetrine. Un finanziare, mentre la pedinava, ha fatto fitta di andarle addosso con un passeggino e le si è scansata con prontezza. Un altro le ha chiesto lo scontrino all'uscita di un negozio e lei ha firmato il verbale senza problemi. Dopo le due prove del nove i finanziari hanno denunciato per truffa aggravata e continuata ai danni dell'Inps la signora. La procura della Repubblica di Pinerolo ha disposto il sequestro dei beni e dei valori necessari a risarcire l'Erario: sei case della signora e la disponibilità sul conto corrente bancario dove venivano accreditate le indennità percepite.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata