Da Berlusconi soldi a 13 Olgettine: per loro shopping da D&G
Fino a novembre del 2016, in qualche caso,le somme si aggiravano fino a 16mila euro alla volta

Silvio Berlusconi avrebbe continuato a dare soldi a 13 delle ragazze spesso ospiti alle sue feste di Arcore fino a novembre del 2016. In qualche caso, le somme si aggiravano fino a 16mila euro alla volta. Tra le destinatarie dei versamenti, avvenuti tra aprile e giugno del 2015 e nel novembre scorso, oltre ai quattro nomi già emersi ieri, ci sarebbero altre 'Olgettine'. È quanto emerge dalle indagini dei pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio del nuovo filone sul caso 'Ruby ter'. A riferire questo particolare si pm sarebbe stato il contabile di Berlusconi, ragioner Giuseppe Spinelli, sentito a verbale nel dicembre scorso.

Il ragionier Spinelli ha raccontato di avere effettuato versamenti fino al novembre scorso, su indicazione dell'ex Cavaliere, a Giovanna Rigato, Elisa Toti, Aris Espinosa, Miriam Loddo, Ioana Visan, Silvia Trevaini, Ioana Claudia Amarghiolae, a una delle gemelle De Vivo, Manuela Ferrera, Barbara Guerra, Alessandra Sorcinelli, Iris Berardi, Raissa Skorkina. Sono tutte imputate o indagate nel procedimento Ruby ter. Le cifre che hanno ricevuto si aggirano sui 2500 euro mensili, a cui si aggiungo anche dei bonus, fino a 15mila euro. Il ragionier Spinelli ha riferito magistrati che Berlusconi non aiuta solo queste ragazze, ma anche altre.

Le Olgettine, nei racconti del contabile di fiducia di Berlusconi, battevano cassa continuamente e non erano mai contente del denaro che ricevevano. È questo il quadro che emerge dalle descrizioni che Spinelli ha fatto ai pm di Milano Tiziana Siciliano e Luca Gaglio, titolari del fascicolo sul caso 'Ruby ter'. Denaro e pagamento che, per la Procura di Milano, avrebbero natura corruttibile. Le ragazze non volevano solo ottenere un 'mensile', che si aggirava intorno ai 2500 euro al mese, ma pretendevano anche cospicui extra.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata