Cuneo, monossido di carbonio intossica 13 persone a Prato Nevoso

Cuneo, 14 dic. (LaPresse) - La squadra soccorso piste della polizia di Stato di Cuneo, in servizio a Prato Nevoso, è intervenuta per prestare i soccorsi ad una persona priva di sensi presso una struttura alberghiera. I poliziotti hanno provveduto a condurla all'esterno della struttura in attesa dell'intervento dell'elisoccorso per il trasporto presso l'ospedale di Mondovì dove il personale medico-sanitario ha constatato che il paziente era rimasto vittima di intossicazione da monossido di carbonio.

Allertato dal 118 il personale della polizia di Stato ha rintracciato tutte le persone che si trovavano all'interno della medesima struttura alberghiera per consentire ai medici del 118 di controllare i loro parametri. L'esame ha evidenziato l'intossicazione di altre 10 persone per le quali si è proceduto all'immediato trasferimento presso l'ospedale di Mondovì. Con la collaborazione di una squadra dei vigili del fuoco è stato accertato che nei locali della baita vi era un tasso d'inquinante riconducibile, con forte probabilità, ad una errata installazione di una caldaia. Anche i due agenti operanti sono rimasti vittime di una leggera intossicazione dovuta alla permanenza nei locali, per un totale di 13 intossicati. Gli agenti hanno però già ripreso servizio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata