Crollo palazzina a Palermo, tirato fuori da macerie operaio ferito

Palermo, 29 dic. (LaPresse) - E' stato tirato fuori dalle macerie l'uomo rimasto incastrato nel crollo di una palazzina avvenuto in vicolo Pipitone a Palermo. E' un operaio di 49anni. A estrarlo i vigili del fuoco. A quanto si apprende dai pompieri, l'uomo, che era stato imbracato in una barella, avrebbe lesioni agli arti inferiori ed è stato portato in ospedale. L'uomo, estratto vivo dalle macerie, stava lavorando nel cantiere allestito nell'edificio che era oggetto di una ristrutturazione avviata di recente. Sul caso sono in corso le indagini della polizia per accertare le cause del cedimento del palazzo ed eventuali responsabilità. Lunghe e complesse le operazioni effettuate dai vigili del fuoco e dai soccorritori per trarre in salvo l'operaio che era rimasto con gli arti inferiori bloccati sotto la massa di detriti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata