Crollano le temperature, da stasera maltempo al centrosud
La coda dell'estate pare ormai definitivamente archiviata

La coda dell'estate pare essere ormai definitivamente archiviata. Dalle prossime ore, infatti, l'alta pressione si allontanerà dall'Italia, determinando il calo brusco delle temperature e una fase di maltempo al centrosud. Per almeno una settimana, spiegano i meteorologi al Centro Epson Meteo, "la circolazione atmosferica non subirà cambiamenti sostanziali rispetto alla situazione venutasi a configurare in questi giorni, caratterizzata in parte da correnti più fredde orientali provenienti dalla Russia, dall'altra parte dal transito di intense perturbazioni mediterranee". La combinazione, dicono gli esperti, "di questi fattori porterà certamente condizioni di variabilità in molte regioni e temperature in gran parte inferiori alla media con un po' di freddo autunnale che si farà sentire soprattutto al primo mattino in molte aree del Nord, sul versante adriatico e nelle zone interne della penisola. Fra giovedì e venerdì - affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - un intenso sistema nuvoloso porterà una breve fase di maltempo con precipitazioni localmente intense al Centrosud; in questa fase le regioni del Nord Italia resteranno ai margini del maltempo con prevalenti condizioni di stabilità. Nel fine settimana, specialmente domenica, è previsto il passaggio di un'altra perturbazione la cui traiettoria resta ancora piuttosto incerta, così come la sua effettiva intensità ed estensione".

LE PREVISIONI PER OGGI. Giovedì schiarite al Nord, nuvolosità variabile nel resto Italia nel corso della giornata qualche rovescio o pioggia sparsa su Nord Sardegna Lazio, Abruzzo, Marche meridionali e Campania e centro nord della Puglia. Attenzione al peggioramento tra sera e notte per l'arrivo di una nuova perturbazione che porterà una fase di maltempo al Centro e in Campania con piogge e temporali diffusi, localmente di forte intensità. L'inizio della giornata è stato piuttosto freddo con valori anche ben al di sotto dei 10°C. Registrati all'alba soltanto 4°C a Udine, 6°C a Bolzano e Trento, 7°C a Treviso, 8°C a Cuneo e Verona, 10°C a Torino, Milano, Perugia e Bari. Temperature pomeridiane  in calo generale: previsti nel pomeriggio 15°C a Cuneo, 16°C ad Aosta, Torino, Udine, 17°C a Verona, Ancona e Perugia, 18°C a Milano e Bologna, 19°C a Bari e Firenze, 20°C a Roma e Crotone, 24°C a Catania, 25°C a Cagliari e Trapani.

LE PREVISIONI PER VENERDI'. Venerdì al mattino tempo discreto sulla parte più settentrionale del Paese, molte nubi altrove. Piogge sparse e qualche rovescio su Toscana meridionale e nel resto del Centro, in gran parte del Sud e nel nord della Sicilia. I fenomeni potranno risultare più intensi sul settore del medio-basso Tirreno e localmente lungo il medio Adriatico. Nel corso del pomeriggio il maltempo si attenuerà al Centro (con le ultime piogge su Abruzzo, Molise e Lazio meridionale). Avremo ancora qualche rovescio al Sud e sul nordest della Sicilia dove i fenomeni si attenueranno i gradualmente nel corso della serata.  Temperature in aumento. Giornata ventosa al Centrosud e sulle Isole con mari molto mossi.

Durante il fine settimana sull'insieme del Paese avremo ancora un tempo piuttosto variabile e instabile per l'arrivo di una nuova perturbazione. In particolare sabato si avrà un miglioramento al Sud, mentre saranno invece possibili delle piogge su nord della Sardegna, Levante ligure, alta Toscana, Emilia Romagna e Nordest. La sera possibile peggioramento anche nel Lazio.  Temperature su valori nel complesso inferiori alla media specialmente al Centronord. Domenica giornata all'insegna delle nubi in molte zone del Paese, con qualche pioggia più probabile su estremo Nordovest, Marche, Abruzzo, Campania e dalla sera sulla Sicilia. Clima relativamente fresco al Nord, più mite al Sud. I margini di incertezza sul tempo del fine settimana rimangono ancora alti e non è ancora possibile definire con precisione l'esatta localizzazione e l'intensità dei fenomeni. Seguite gli aggiornamenti.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata