Costa patteggia responsabilità amministrativa per Concordia: 1 mln

Grosseto, 10 apr. (LaPresse) - La Costa ha patteggiato per un milione di euro sulla responsabilità amministrativa in relazione al naufragio della nave Concordia, avvenuto il 13 gennaio dello scorso anno, costata la vita a 32 persone (due delle quali, in reakltà risultano ancora disperse). Il gup - spiega l'avvocato dell'azienda, Salvatore Catalano - ha convalidato stamane, accogliendo la richiesta della difesa, l'accordo che la società aveva raggiunto con la procura. Un milione di euro, puntualizza il legale, è il massimo previsto dal codice.

Conclusa la parte sulla responsabilità amministrativa, spiega l'avvocato, resta quella civile. "Lunedì - ricorda - c'è l'udienza preliminare e le parti lese non risarcite chiameranno in causa la Costa per la responsabilità civile".

Il patteggiamento è stato aspramente criticato dal Codacons. "Le responsabilità dell'azienda nel naufragio del Giglio .- spiega l'associazione - sono più che evidenti, così come le tante falle sui sistemi di sicurezza della Concordia. Chiudere la vicenda con un milione di euro di multa, equivale a schiaffeggiare i naufraghi ma soprattutto i parenti delle vittime del naufragio".

"In ogni caso il patteggiamento concesso oggi in sede penale - prosegue ancora il Codacons - non influisce minimamente sulle cause risarcitorie avviate dalla nostra associazione contro Carnival e Costa negli Stati Uniti. Cause che anzi proseguono in attesa di veder riconosciute in sede civile le richieste risarcitorie dei naufraghi che non hanno accettato l'elemosina offerta dalla società".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata