Costa Concordia, verso sospensione ricerche ultimo disperso Rebello

Genova, 18 ago. (LaPresse) - Saranno sospese a breve le ricerche del cameriere indiano Russel Rebello, ultimo disperso del naufragio della costa Concordia. Le ricerche subacquee dopo l'esito negativo all'interno della cabina di Rebello, erano state sospese perché non era sufficientemente garantita la sicurezza degli operatori. Nel corso della scorsa settimana sono proseguite senza sosta quelle sui ponti emersi, in particolare il tre e quattro, anche attraverso lo spostamento di tutti gli arredi e i materiali di bordo.

"Siamo vicini a una fase di sospensione delle ricerche fino a quando non cambieranno le condizioni di assetto della nave perché tutto quello che c'era da vedere e da spostare è stato fatto" ha detto il comandante della capitaneria di porto Vincenzo Melone. "A questo punto - ha spiegato l'ammiraglio - c'è la necessità del cantiere di partire con i lavori di smantellamento. Questo consentirà anche a noi di intervenire riprendendo le ricerche in un secondo momento".

I lavori di smantellamento della Costa Concordia dovrebbero incominciare verso la fine di agosto: "Non abbiamo ancora una data certa perché la fase preparatoria per mettere tutto in sicurezza sta richiedendo più tempo del previsto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata