Costa Concordia, ufficiale nave: Vidi Schettino saltare su scialuppa

Roma, 11 nov. (LaPresse/AP) - Francesco Schettino saltò a bordo di una scialuppa di salvataggio la notte del disastro della Costa Concordia davanti all'isola del Giglio, e quindi non fu l'ultimo al abbandonare la nave come un capitano dovrebbe fare in caso di pericolo per i passeggeri. Lo ha raccontato oggi in aula al teatro Moderno di Grosseto Stefano Iannelli, membro dell'equipaggio della Concordia, in formazione. Iannelli ha raccontato di aver visto con i suoi occhi schettino che saltava su una scialuppa proprio prima di lui. Ore dopo che Schettino abbandonò la nave, secondo la ricostruzione dell'allievo ufficiale e delle indagini svolte, ancora degli elicotteri facevano la spola dalla terraferma per salvare passeggeri rimasti a bordo. Iannelli ha infine riferito, nell'ambito del processo, che la Concordia si era inclinata così tanto che i membri dell'equipaggio dovetterp fare una catena umana per evitare di precipitare mentre stavano ancora soccorrendo delle persone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata