Costa Allegra alla deriva alle Seychelles

Roma, 27 feb. (LaPresse) - Sulla nave da crociera Costa Allegra, lunga 187 metri per 28500 tonnellate di stazza, in navigazione nell'oceano Indiano, partita dal Madagascar e diretta a Mahè nelle isole Seychelles, c'è stato un incendio, che sviluppatosi questa mattina nel locale generatori, è stato successivamente spento. Il comando della nave ha fatto sapere alla Guardia Costiera che, per motivi precauzionali, i passeggeri - tutti in buona salute e informati puntualmente sulla situazione - sono stati radunati presso i punti di raccolta/emergenza della nave. Con 636 passeggeri e 413 persone di equipaggio, la nave si trova attualmente a circa 200 miglia dalle Seychelles. La centrale operativa della Guardia Costiera italiana ha allertato le autorità delle isole Seychelles competenti territorialmente per il soccorso, individuando navi mercantili da dirottare verso la motonave. La Costa Allegra resta al momento senza propulsione, ma i mezzi di comunicazioni dell'unità risultano funzionanti. Le condizioni meteo marine in zona danno mare stato 4 con raffiche di vento a 25 nodi. Intanto la Allegra è stata raggiunta dal primo peschereccio inviato per prestare soccorso e favorire le comunicazioni con l'Italia e con le autorità delle Seychelles. Attesi per domani due rimorchi che tenteranno di trascinarla a riva.

L'allarme per l'incendio a bordo della Costa Allegra è arrivato alla compagnia alle 10.39 ora italiana. Lo rende noto la compagnia in una nota ufficiale. Il rogo si era sviluppato in sala macchine, nel locale generatori elettrici situato a poppa. "Le procedure e il sistema antincendio di bordo sono stati prontamente attivati e le speciali squadre antincendio di bordo sono intervenute; l'incendio è stato estinto e non si è esteso a nessuna altra zona della nave. Non ci sono stati feriti o vittime" precisa Costa. A titolo di precauzione a bordo è stato prontamente dato l'allarme di emergenza generale, tutti i passeggeri e i membri dell'equipaggio, non impegnati nella gestione dell'emergenza, si sono recati alle muster station con le dotazioni di sicurezza necessarie. Sono state effettuate verifiche sullo stato della sala macchine per poter far ripartire le strumentazioni necessarie a riattivare la funzionalità della nave. Come da procedure sono state avvertite le autorità competenti, tra cui il Maritime Rescue Control Centre di Roma che stanno seguendo gli sviluppi della situazione per dare il supporto necessario. La nave ha lanciato il segnale di richiesta di soccorso. La compagnia e le autorità competenti sono attive per fornire alla nave il supporto necessario in funzione dell'evolversi della situazione. Per soccorrere la Costa Allegra, sono state inviate sul posto una petrol boat dalle Seychelles, un aereo e due rimorchiatori. Oltre a questi mezzi tre navi mercantili e due pescherecci sono stati dirottati dalla guardia costiera, che sta seguendo costantemente la vicenda, verso la Costa Allegra. In ogni caso, dal momento che le persone a bordo non corrono alcun rischio, le persone non saranno fatte evacuare ma si tenterà di trascinare la nave da crociera verso la costa con dei rimorchiatori. La guardia costiera specifica inoltre che sono 126 i passeggeri italiani e 86 i membri dell'equipaggio nostri connazionali che si trovano a bordo della nave.

I rimorchiatori inviati dalle Seychelles per soccorrere la Costa Allegra porteranno la nave da crociera nel porto di Victoria, la capitale delle Seychelles, destinazione originaria del viaggio. Lo riferisce ad Associated Press a Nairobi il tenente colonnello Michael Rosette, vice capo delle forze di difesa delle Seychelles. "Solo quando il rimorchiatore avrà raggiunto la nave potremo stabilire i tempi per l'arrivo in porto, finora non sappiamo che velocità si potrà mantenere" ha detto Rosette. Se da un lato è confortante il fatto che la nave pare non abbia problemi di galleggiamento e che tutti stiano bene, dall'altra si teme che la Allegra possa essere oggetto degli assalti dei pirati. L'area in cui si trova la nave da crociera, al largo della costa della Tanzania, è stata infatti spesso teatro di attacchi da parte dei pirati somali, che non hanno però mai attaccato crociere. La nave si trova a 12,5 chilometri da Alphonse Island, uno degli atolli delle Seychelles, popolare meta turistica. La portavoce della presidenza delle Seychelles, Srdjana Janosevic, ha riferito però che a bordo si trovano guardie armate, pratica standard per le navi che transitano in queste zone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata