Corte Strasburgo su Berlusconi: No pronuncia, il caso è chiuso

Roma, 27 nov. (LaPresse) - La Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo ha deciso, in via definitiva, di "cancellare dal ruolo" il ricorso di Silvio berlusconi contro l'incadidabilità per la legge Severino. E' quanto si legge sulla sentenza pubblicata sul sito della Corte. "Tenendo conto di tutti i fatti del caso e in particolare della riabilitazione del richiedente l'11 maggio 2018 - si legge - così come del suo desiderio di ritirare la denuncia" la Corte non ritiene che ci siano "circostanze particolari relative al rispetto dei diritti umani non richiedono la prosecuzione dell'esame".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata