Corte Conti: Danno di 22 milioni per assunzioni illegittime Ama-Atac

Roma, 10 feb. (LaPresse) - La "mala gestio" riscontrabile in Italia "arriva a manifestarsi anche con assunzioni illegittime, prive di requisiti ovvero della stessa procedura concorsuale". E' quanto si legge nella relazione del procuratore generale della Corte dei Conti, Salvatore Nottola, in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario, in riferimento a due atti di citazione emessi dalla procura regionale per il Lazio nei confronti di Atac e Ama.

"La procura regionale per il Lazio ha emesso un atto di citazione per un danno presunto di 15.004.612,27 euro per illegittima gestione delle modalità di assunzione del personale nell'azienda Atac dovuta alla mancanza di imparzialità e trasparenza nelle procedure di selezione e per l'inammissibilita' della chiamata diretta", ha aggiunto Nottola. "La stessa procura ha agito anche per un presunto danno di 7.948.102,53 euro per illegittime procedure di assunzione di circa 550 operatori ecologici (provincia di Roma Ama Spa)", ha sottolineato il pg della Corte dei Conti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata