Coronavirus, Unione nazionale giudici di pace chiede mascherine

Milano, 5 feb. (LaPresse) - L'Unione nazionale dei giudici di pace chiede "che siano fornite maschere idonee a schermarsi da eventuali contagi, previa autorizzazione all'uso durante l'udienza", in relazione al coronavirus. Lo si trova scritto in una lettera inviata ai ministri della Giustizia e della Salute, Alfonso Bonafede e Roberto Speranza. L'Unagipa chiede anche "che sia emanata urgentemente una circolare volta a chiarire il protocollo da attuare per la protezione della salute dei giudici che prestano servizio, soprattutto nella materia delle convalide di espulsione e di trattenimento nei centri di permanenza degli immigrati clandestini, sia per l'attuale emergenza sanitaria, ma anche per altre patologie di facile diffusione come la tubercolosi e le altre elencate". Fra le richieste dell'Unione nazionale dei giudici di pace, rientra quella "che siano apprestate immediatamente le tutele relative alle indennità di malattia e di rischio e per i giudici di pace e i magistrati onorari che si trovano in medesime situazioni".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata