Coronavirus, Milano semideserta per paura del contagio

Il capoluogo lombardo il giorno dopo le ordinanze della Regione Lombardia: poca gente sui mezzi pubblici e nelle strade del centro 

Lunedì Milano si è risvegliata con un'atmosfera inusuale dopo i casi di coronavirus che hanno costretto le autorità a imporre misure restrittive: strade semivuote, poco traffico, in molti indossano la mascherina. E dalle 18 bar e discoteche chiusi per cercare di abbassare il numero di contatti tra i cittadini.