Coronavirus, in Emilia-Romagna obbligo tampone per arrivi da Spagna, Grecia e Malta

Bologna, 11 ago. (LaPresse) - Un tampone per tutti coloro che rientrano in Emilia-Romagna da Spagna, Grecia e Malta: avranno l'obbligo di segnalarsi immediatamente ai Dipartimenti di sanità pubblica delle rispettive Ausl di residenza. Il tampone andrà fatto entro le 24 ore dal rientro; se l'esito sarà negativo, non scatteranno provvedimenti di quarantena. È, in sintesi, quanto prevede un'ordinanza che verrà firmata domani dal presidente della giunta regionale, Stefano Bonaccini. Per quanto riguarda invece i rientri dalla Croazia, vale quanto stabilito dall'ordinanza 144 per i Paesi extra Schengen: l'obbligo di autodichiararsi, ai fini dell'autoisolamento di 14 giorni, al Dipartimento di sanità pubblica competente che provvederà a organizzare l'esecuzione dei due tamponi previsti. All'interno dell'ordinanza ci sarà anche il protocollo sulle badanti, su cui la Regione si è confrontata con i sindacati. I dettagli verranno resi noti domani, contestualmente alla firma dell'atto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata