Coronavirus, i clochard di Napoli resistono grazie alla Comunità di Sant'Egidio

I volontari distribuiscono cibo e coperte ai senzatetto della città

(LaPresse) La comunità di Sant'Egidio di Napoli si sta occupando, insieme ad altre associazione, di sostenere i clochard della città. Sono circa 80 i volontari della comunità che si sono divisi i quartieri cittadini per portare a tutti un pasto, acqua e una coperta, in un momento storico di emergenza in cui anche i conforti più basilari mancano, data la chiusura di tutti i negozi e i bar. "Per noi non cambia nulla" afferma un senza tetto napoletano "Io i negozi li vedo sempre chiusi, anche se sono aperti, io li vedo chiusi, per me non cambia niente". "Siamo preoccupati ma poco " dice un giovane straniero proveniente dal Marocco "Quando Dio decide qualcosa noi che possiamo fare?".