Coronavirus, Fs: Resta il distanziamento a bordo dei treni

Roma, 1 ago. (LaPresse) - "Resta sulle Frecce e gli Intercity il distanziamento e il limite del 50% di posti da occupare a scacchiera. Trenitalia, su ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza, ha infatti sospeso l'applicazione delle misure previste dal Dpcm dello scorso 14 luglio che, in presenza di condizioni espressamente stabilite, prevedeva la deroga al distanziamento sociale a bordo dei treni Av e a media e lunga percorrenza". E' quanto si legge sul sito FsNews, del gruppo Ferrovie dello Stato. "L'ordinanza impone quindi di mantenere nella misura del 50% il limite dei posti da mettere in vendita mantenendo il distanziamento interpersonale finora garantito. L'ordinanza è stata emessa alla luce del nuovo quadro epidemiologico e in attesa di ulteriori approfondimenti scientifici da parte del Comitato Tecnico Scientifico", prosegue la nota. "Restano immutate tutte le misure finora adottate per garantire la sicurezza di dipendenti e viaggiatori, come i rilievi, al momento della partenza, sulla temperatura corporea e le regole di profilassi richieste a bordo quali, ad esempio, l'obbligo di indossare la mascherina protettiva - sottolinea Fs -. Come ulteriore forma di attenzione verso i passeggeri e con l 'obiettivo di garantire la massima sicurezza della salute delle persone, Trenitalia ha messo a disposizione dei passeggeri di Frecciarossa e Frecciargento uno specifico safety kit contenente mascherina, guanti, poggiatesta e gel igienizzante per mani e rafforzato le attività di igienizzazione e sanificazione dei treni", si conclude l'articolo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata