Coronavirus, evasi a Foggia rapinano meccanico: rubate auto e attrezzi

Milano, 9 mar. (LaPresse) - "Una ventina di detenuti sono ancora fuori e alcuni di loro hanno rapinato un meccanico, che è stato aggredito e minacciato, e hanno rubato dall'officina macchine e attrezzi, che possono essere anche usati come corpi contundenti". È quanto conferma a LaPresse il sindacato di polizia penitenziaria Uilpa in merito alla rivolta nel carcere di Foggia che ha portato all'evasione di molti detenuti. Nella zona, spiega il sindacato, sono anche stati chiusi diversi negozi dai commercianti impauriti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata