Coronavirus, Diocesi Torino: No segno di pace a messa e acquasantiere

Torino, 23 feb. (LaPresse) - Cesare Nosiglia, Arcivescovo di Torino, e Amministratore Apostolico di Susa hanno comunicato che sono sospese dal 24 marzo al primo febbraio le attività pastorali con la partecipazione di gruppi di persone, tranne le sante messe.

"Inoltre - spiega in una nota la Diocesi di Torino - sono anche sospese tutte le attività pubbliche a livello di uffici d curia e a livello di diocesi. Poi per quanto riguarda le celebrazioni delle SS. Messe feriali e festive si chiede a tutti i fedeli di ricevere la comunione eucaristica in mano (e non direttamente in bocca), di astenersi dal segno della pace e di non usare l'acquasantiera (che andrà svuotata)". Poi "in riferimento al rito delle Ceneri previsto per mercoledì 26 febbraio, si impongano le ceneri direttamente sul capo dei fedeli senza alcun contatto fisico e non si facciano celebrazioni per i bambini al fine di tutelarne la salute".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata