Coronavirus, Comitato bioetica: Cure in base a criterio clinico, non età o sesso

Torino, 15 apr. (LaPresse) - "Sulla base dei principi fondamentali della Costituzione (diritto alla tutela della salute, principio di uguaglianza, dovere di solidarietà) e del criterio universalistico ed egualitario su cui si basa il Servizio sanitario nazionale, il Comitato ritiene che nell'allocazione delle risorse si debbano rispettare i principi di giustizia, equità e solidarietà. In questo contesto, il Cnb riconosce il criterio clinico come il più adeguato punto di riferimento, ritenendo ogni altro criterio di selezione, quale ad esempio l'età, il sesso, la condizione e il ruolo sociale, l'appartenenza etnica, la disabilità, la responsabilità rispetto a comportamenti che hanno indotto la patologia, i costi, eticamente inaccettabile". Lo si legge in un parere del Comitato nazionale per la bioetica dal titolo 'Covid 19: la decisione clinica in condizioni di carenza di risorse e il criterio del triage in emergenza pandemica'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata