Coronavirus, cinese aggredito in un bar nel Vicentino: denunciato 22enne

Vicenza, 27 feb. (LaPresse) - Un 22enne, V.M., italiano, già noto alle forze dell'ordine, è stato denunciato per aver aggredito un 26enne cinese residente a Bassano del Grappa (VI), accusato di essere malato di coronavirus. Alcune sere fa il giovane cinese era entrato in un bar a Cassola ed era stato invitato a uscire dalla proprietaria, una donna di circa 30 anni, perché "infetto". Il 26enne ha smentito l'affermazione e ribadito che stava bene. A quel punto il 22enne, con il quale non aveva assolutamente interloquito e che non conosceva, ha impugnato una bottiglia di birra e gliel'ha rotta sulla testa. Poi è stato fatto uscire da altre due persone, che si sono allontanate velocemente. La vittima ha chiamato il 112 e ha raccontato i fatti alla pattuglia sopraggiunta poco dopo. Sono intervenuti i carabinieri della stazione di Romano D'Ezzelino, che hanno iniziato subito le indagini per identificare l'aggressore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata