Corona esulta dopo la sentenza: Credo nella giustizia
Ha battuto i pugni sul tavolo e ha abbracciato a lungo i familiari e la fidanzata

Fabrizio Corona ha esultato, ha battuto i pugni sul tavolo e ha abbracciato a lungo i familiari e la fidanzata Silvia Provvedi dopo che i giudici della prima sezione penale del Tribunale di Milano lo hanno condannato un anno di reclusione per sottrazione fraudolenta delle imposte ma lo hanno assolto dai reati di intestazione fittizia di beni e di aver violato le norme patrimoniali durante la misura di prevenzione. "Credo nella giustizia", ha detto l'ex re dei paparazzi lasciando l'aula. Corona ha baciato la fidanzata, Silvia Provvedi, che alla lettura del verdetto si è commossa. L'ex fotografo dei vip ha anche abbracciato la mamma Gabriella Privitera e il fratello Federico.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata