Corona e i compensi 'in nero': soldi trovati nel controsoffitto
Sequestrati all'ex fotografo dei vip 1,7 milioni di euro

I 1,7 milioni di euro sequestrati a Fabrizio Corona, da quanto si è saputo, sarebbero stati relativi a compensi ricevuti dall'ex fotografo dei vip da quando è stato scarcerato. I contanti sono stati trovati nel controsoffitto di un immobile nella disponibilità di una persona ritenuta l'amministratore di fatto di una società di Corona, che è in affidamento in prova ai servizi sociali.

Il sequestro è stato disposto dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano su richiesta del procuratore aggiunto Ilda Boccassini e del pm Alessandra Dolci. Per discutere della vicenda è stata fissata un'udienza il 21 gennaio prossimo.

Nei giorni scorsi il gip di Milano Ambrogio Moccia si era pronunciato sulla continuazione dei reati delle condanne definitive dell'ex re dei paparazzi, calcolando il cumulo di pene in 5 anni e un mese, comunque inferiore ai 6 anni, 'soglia' per poter proseguire nell'affidamento ai servizi sociali. Il sequestro di oggi, però, rischia di complicare ulteriormente la sua situazione.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata