Coppia dell'acido, la Cassazione conferma 14 anni a Boettcher
Condanna definitiva per l'ex amante di Martina Levato

Condanna a 14 anni definitiva per Alexander Boettcher. Lo ha deciso oggi la quinta sezione penale della Cassazione che ha rigettato il ricorso presentato dall'avvocato Ermanno Gorpia, legale di Boettcher, contro la sentenza pronunciata dalla Corte d'appello di Milano nell'aprile 2016. Boettcher, e la sua ex amante Martina Levato già condannata a 12 anni, sono responsabili dell'aggressione con l'acido contro Pietro Barbini, ex compagno di liceo della ragazza. I difensori di Levato hanno scelto di non presentare ricorso in Cassazione, rendendo così definitiva la sentenza di secondo grado.

A luglio Boettcher è stato condannato in appello a altri 23 anni per le aggressioni con il liquido corrosivo a Stefano Savi e per aver tentato di sfregiare allo stesso modo anche il fotografo Andrea Carparelli. Il 'piano criminale' della 'coppia dell'acido' era quello di aggredire tutti i ragazzi con cui Martina aveva avuto delle relazioni, con l'obiettivo di 'purificarla'.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata