Controesodo da bollino rosso: traffico intenso verso le grandi città del Nord
Controesodo da bollino rosso: traffico intenso verso le grandi città del Nord

In molti rientrano ma in oltre 10 milioni partono per le vacanze. Rallentamenti sulla A1 e la A22 e ai valichi di confine 

Sabato da bollino rosso sulle principali autostrade italiane per il controesodo, ma c'è ancora chi deve andare in vacanza. Sono 10,1 milioni gli italiani in partenza per le ferie di settembre, secondo un'indagine Coldiretti/Ixè.

Traffico intenso nell'ultimo giorno di agosto, soprattutto, in rientro verso le grandi città del Nord già dalle prime ore di questa mattina, con rallentamenti sull'A1 e code a tratti sulla A22. I flussi, in aumento man mano sulle direttrici Sud-Nord e ai varchi alpini, sono rimasti sostenuti per gran parte della giornata, secondo i dati forniti da Viabilità Italia, l'organismo che fa capo alla Polstrada.

Vista la situazione delicata, è stato in vigore dalle 8 fino alle 16 il divieto di circolazione dei mezzi pesanti. Che non è valso, però, per i veicoli commerciali debitamente autorizzati, nonché quelli che fruiscono di particolari deroghe circa l'inizio o il termine del divieto.

In Liguria, ad esempio, occhi puntati sull'A10 e sull'A12. Nel primo caso, code a tratti per traffico intenso tra Celle Ligure e complanare di Savona in direzione Francia; 4 chilometri di coda per la stessa ragione tra Savona e Spotorno in direzione Francia. In direzione opposta, code a tratti tra Pietra Ligure e Savona per traffico intenso. Per quanto riguarda l'A12, ancora, coda tra Genova est e Bivio A12/A7 e 2 km di code tra Sarzana e bivio A15. Situazione complicata anche sull'A22: serpentone di mezzi lungo 2 chilometri tra Vipiteno e Brennero e di 4 km tra Carpi e l'allacciamento con l'A1. Sull'A23, fino a 4 chilometri di coda sempre per traffico intenso tra Udine Sud e l'interconnessione sull'A4.

L'ultimo fine settimana di agosto, inoltre, è stato caratterizzato da condizioni di maltempo. In particolare, l'instabilità pomeridiana tocca a carattere sparso tutta la Penisola, con precipitazioni prevalentemente di tipo temporalesco, con fenomeni anche sparsi sui rilievi, a carattere isolato sulle zone di pianura.

Ma non solo rientri con il maltempo, sono 10,1 milioni gli italiani che hanno scelto di trascorrere almeno parte delle vacanze nel mese di settembre con una positiva tendenza all'allungamento della stagione turistica, secondo quanto emerge da un'indagine Coldiretti/Ixè. Per molti si tratta, in realtà, di un bis della vacanza con il mese di settembre che - sottolinea l'associazione - è particolarmente apprezzato da quanti cercano il relax e la tranquillità ma vogliono anche approfittare dei risparmi possibili con l'arrivo della bassa stagione. C'è una riduzione dei listini che - precisa la Coldiretti - può superare il 30% per i viaggi, i soggiorni ed anche gli svaghi e che risulta particolarmente appetibile in un momento di difficoltà economica.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata