Controesodo, Anas: traffico consistente ma senza disagi particolari

Roma, 26 ago. (LaPresse) - Si conclude domani mattina la fase cruciale del controesodo di agosto su strade e autostrade. In questo weekend, che coincide con la fine delle ferie per la maggior parte degli italiani, la circolazione è stata intensa già a partire da venerdì 24 sulla direttrice Sud-Nord della costa adriatica e del tratto appenninico, dalla Calabria alla Lombardia, ma anche nelle zone di confine di Stato, dove ancora oggi si registrano arrivi dei vacanzieri dall'estero. "Sulla rete in gestione all'Anas - ha affermato l'amministratore Unico Pietro Ciucci - si conferma il maggiore volume di transiti, già riscontrato in fase di esodo, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno".

"Sono milioni, infatti, gli utenti che nel mese di agosto hanno scelto di percorrere le strade e le autostrade Anas - ha continuato Pietro Ciucci - con punte di oltre 3 milioni di transiti sulla strada statale 36 'del lago di Como e dello Spluga', in Lombardia, oltre 2 milioni di transiti sull'autostrada A19 'Palermo-Catania', in Sicilia, 2,4 milioni di veicoli sulla strada 7quater 'Domiziana', in Campania, 2,2 milioni di transiti sulla strada statale 16 'Adriatica', in particolare nel tratto dell'Abruzzo, ma anche in Puglia ed Emilia Romagna, senza disagi particolari per la circolazione".

"Il traffico si è mantenuto particolarmente sostenuto anche sulla nuova autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria - ha assicurato l'amministratore Unico dell'Anas - dove sono transitati 300 mila veicoli solo in questo weekend e, complessivamente 2,1 milioni di veicoli dall'inizio del mese di agosto, con un incremento di oltre il 9% rispetto allo scorso anno". "Nonostante numeri e dati - ha dichiarato ancora Ciucci - facciano emergere il consistente volume di traffico che in queste ore transita sulla A3 non abbiamo registrato particolari disagi. Gli utenti in viaggio di ritorno dalle vacanze hanno beneficiato della nuova autostrada con oltre 272 chilometri completati, dei quali 124 consecutivi da Salerno e Lagonegro. Proprio in quest'ultimo tratto, che consente di raggiungere tutti i comuni del salernitano e del Cilento e gran parte della Basilicata, non si è riscontrata alcuna criticità e la circolazione, seppur molto intensa nelle giornate da bollino rosso, è stata sempre scorrevole, con modesti rallentamenti presso due aree di cantiere inamovibili tra Morano e Campotenese, in Calabria, e tra Lagonegro Sud e Lauria Nord, in Basilicata. Il risultato conseguito è dovuto alla realizzazione di nuove carreggiate più ampie e sicure, costituite da tre e due corsie per senso di marcia, una conferma questa di come sarà tutta l'autostrada A3 entro la fine del 2013".

"Anche in occasione dei gravi incendi che hanno interessato le aree limitrofe alla sede autostradale - ha proseguito Pietro Ciucci - la circolazione non è mai stata interrotta a lungo e quest'estate, per la prima volta da molti anni, non sono stati attivati percorsi alternativi, nonostante gli aumentati volumi di traffico". "Sta funzionando - ha spiegato ancora - il piano operativo e informativo messo a punto dall'Anas per la gestione dell'esodo sulla A3 Salerno-Reggio Calabria. Le squadre Anas presidiano costantemente l'intera arteria autostradale per monitorare la circolazione ed essere pronti a intervenire per ogni criticità. Sul tracciato sono, infatti, presenti 330 addetti e 85 mezzi operativi e, durante il viaggio, gli utenti possono controllare le notizie in evoluzione sui 40 pannelli a messaggio variabile oppure fermarsi agli info point predisposti dall'Anas nelle aree di servizio". Con l'ultimo weekend di agosto può considerarsi conclusa la parte più significativa del controesodo, anche se i rientri nelle grandi città continueranno, seppur in misura inferiore, nel corso della settimana con un aumento della circolazione in direzione nord tra il 30 agosto e il 1 settembre per gli spostamenti di coloro che hanno scelto di fare le vacanze nella seconda metà del mese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata