Consumatori d'alcol in aumento: giovani a rischio
Aumenta in Italia il consumo di alcol occasionale e fuori dai pasti, complici anche gli aperitivi, ma non solo. Un’abitudine ancora più dannosa e rischiosa per la salute. Lo evidenzia una Relazione del Ministero della Salute. Sono 8,6 milioni gli italiani a rischio per l’eccessivo consumo. Le fasce di popolazione più interessate sono i 16/17enni e i cosiddetti giovani anziani tra i 65-75 anni. Tra i giovani e i giovanissimi cresce in particolare l'uso del binge drinking, cioè l'abitudine di assumere una gran quantità di alcol fuori dai pasti e in un breve arco di tempo. Questa abitudine, si legge nella relazione, "rappresenta quella più diffusa e consolidata": nel 2015 il fenomeno riguardava il 15,6% dei giovani tra i 18 e i 24 anni, nel 2016 siamo arrivati al 17%.