Consulta: Inammissibile ricorso su fecondazione
Al centro questione di legittimità su divieto di destinare gli embrioni 'sovrannumerari' alla ricerca scientifica

La corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile la questione di legittimità, sollevata dal tribunale di Firenze, del divieto di destinare gli embrioni 'sovrannumerari' alla ricerca scientifica "perché la decisione spetta al legislatore".

La legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita (Pma) vieta infatti la donazione di questi embrioni alle sperimentazioni, una pratica consentita invece in molti altri Paesi. La coppia che aveva fatto ricorso al tribunale di Firenze, che si era rivolta al centro specializzato Demetra per la fecondazione in vitro e avrebbe voluto destinare alla ricerca medica gli embrioni ottenuti e non utilizzabili a fini procreativi.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata