Confiscati beni mafiosi per 250mila euro

Lecce, 10 ott. (LaPresse) - La direzione investigativa antimafia di Lecce ha proceduto alla confisca definitiva dei beni riconducibili a Francesco Giovanni Brandi, 42enne di Brindisi. Confiscati un immobile e una vettura per un valore di 250mila euro. L'uomo era già stato tratto in arresto dalla Dia di Lecce, unitamente ad altre persone, nell'ambito dell' operazione 'Berat Dia', con l'accusa di aver spacciato cocaina e eroina. Il provvedimento di confisca segue quello di sequestro emesso dal tribunale di Brindisi ed è stato adottato sulla base di indagini patrimoniali svolte dalla sezione operativa di Lecce, che hanno evidenziato una manifesta sproporzione tra gli esigui redditi dichiarati da Brandi e l'ingente patrimonio a lui riconducibile.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata