Conclave potrebbe essere anticipato. In arrivo 'motu proprio' del Papa

Città del Vaticano, 20 feb. (LaPresse) - "Il Papa sta prendendo in considerazione la pubblicazione di un 'motu proprio' nei prossimi giorni prima dell'inzio della sede vacante". Lo annuncia il portavoce della sala stampa vaticana Padre Lombardi. Il 'motu proprio' del Papa, sottolinea padre Lombardi ha l'obiettivo di "precisare alcuni punti particolari della costituzione apostolica sul Conclave che nel corso degli ultimi anni gli erano stati presentati". "Non so - continua il gesuita - se riterrà necessario ed opportuno fare una precisazione sulla questione del tempo dell'inizio del Conclave".

"A me - continua Lombardi - risultava ad esempio lo studio di qualche punto di dettaglio per la piena armonizzazione con un altro documento che riguarda il Conclave, cioè l'Ordo Rituum Conclavis". "In ogni caso - conclude - la questione dipende dalla valutazione del Papa e se vi sarà questo documento verrà reso noto nel modo opportuno". Sono giorni che circola in Vaticano l'ipotesi di un'anticipazione del Conclave. Il regolamento finora rispettato stabilisce, nella costituzione apostolica 'Universi Dominici Gregis', che la Cappella Sistina apra le sue porte agli elettori non prima di 15-20 giorni dopo l'avvio della Sede vacante in seguito al decesso del Pontefice. La situazione inedita creata dalle dimissioni di Benedetto XVI, però, potrebbe indurre a cambiare le procedure.

Secondo quanto si apprende, il 'motu proprio' di Papa Benedetto XVI potrebbe essere pubblicato già tra oggi e domani. Nel documento il Papa potrebbe definitivamente stabilire la deroga alla regola dei 15 giorni per la convocazione del Conclave. A questo punto, secondo quanto spiegano fonti vicine al Vaticano, la data più probabile per l'inizio dell'assemblea dei cardinali riuniti per l'elezione del nuovo Pontefice sarebbe quella dell'8 o del 9 marzo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata