Colpo alla nuova cupola di Cosa Nostra, arrestato l'erede di Riina

Colpo a Cosa Nostra che dopo anni aveva ricostruito la storica Cupola. 46 persone arrestate in un blitz dei carabinieri, tra queste il nuovo capo dell'organizzazione criminale palermitana. L'erede di Totò Riina, secondo gli investigatori, è il gioielliere 80enne Settimo Mineo, capo del mandamento di Paglarelli. I reati ipotizzati nell'indagine della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo siciliano sono associazione mafiosa, estorsione aggravata, intestazione fittizia di beni, porto abusivo di armi, danneggiamento a mezzo incendio, concorso esterno in associazione mafiosa