Coldiretti: Per la prima volta da 30 anni cala export vino (-4%)

Torino, 10 ago. (LaPresse) - Le vendite di vino italiano nel mondo sono in calo del 4% nel 2020 con una storica inversione di tendenza che non ha precedenti negli ultimi 30 anni a causa delle difficoltà registrate dalla ristorazione in tutto il mondo per l'emergenza coronavirus. E' quanto emerge da un'analisi di Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi ai primi cinque mesi dell'anno in occasione del distacco del primo grappolo di uva nell'azienda agricola Faccoli in via Cava a Coccaglio, nella provincia di Brescia, in Franciacorta, che inaugura l'inizio della vendemmia lungo la Penisola. Un dato preoccupante dopo il record storico di 6,4 miliardi fatto segnare lo scorso anno per le esportazioni di vino Made in Italy. La vendemmia 2020, infatti – sottolinea la Coldiretti –, è la prima segnata dagli effetti della pandemia mondiale, delle tensioni commerciali internazionali con la minaccia dei dazi e della Brexit con l'uscita dall'Unione europea della Gran Bretagna, che è stata per lungo tempo il principale cliente del prosecco, il vino italiano più esportato nel mondo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata