Codacons: Inserire nicotina tra sostanze che creano dipendenza

Roma, 18 lug. (LaPresse) - In Italia, circa 80mila decessi sarebbero legati al fumo. Lo afferma il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, che nonostante questo fattore, reputa positivi i provvedimenti annunciati dal ministero della Salute e contenuti nella bozza del decreto legislativo che recepisce la direttiva Ue sul tabacco. "Se davvero si vuole ridurre il numero di vittime prodotte dal fumo - precisa Rienzi - il ministero deve compiere serie analisi sulle centinaia di sostanze contenute dalle sigarette e sulla loro pericolosità per la salute umana, e inserire la nicotina tra gli elementi che creano dipendenza, come ormai accertato dalla letteratura scientifica internazionale".

Il presidente del coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori spiega che ora si attende il pronunciamento "delle sezioni unite della corte di cassazione sulla class action intentata dal Codacons contro le multinazionali del tabacco e i monopoli di Stato, in favore di milioni di fumatori italiani che chiedono 10 miliardi di euro di risarcimento per aver sviluppato dipendenza da fumo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata