Codacons: Basta morti in discoteca, serve giro di vite nei locali

Roma, 9 ago. (LaPresse) - "Un'altra morte in discoteca che mette ancora più in risalto, dopo il caso del Cocorico' di Riccione, la necessità impellente di un giro di vite nelle discoteche italiane e nei locali della movida". Lo afferma il Codacons dopo la morte del 19enne deceduto alla fine di una serata trascorsa in un locale di Santa Cesarea Terme. "In attesa che siano chiarite le cause del decesso - dice il presidente del Codacons, Carlo Rienzi - è indispensabile incrementare i controlli nelle discoteche punendo severamente le violazioni delle norme di sicurezza ed adottando provvedimenti severi in caso di spaccio di droghe all'interno dei locali. È intollerabile che ragazzi giovanissimi muoiano per una serata in discoteca, e se saranno accertate responsabilità del locale teatro della disgrazia, chiederemo come per il Cocorico' la chiusura immediata della struttura".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata