Cielo sereno poi nuovi temporali: il meteo del 19 e 20 agosto
Le previsioni dell'Aeronautica militare

Le previsioni per domenica 19 agosto in Italia, secondo l'Aeronautica militare.

Nord: tempo in prevalenza stabile e ben soleggiato ad eccezione del settore alpino/prealpino e di quello appenninico dove la nuvolosità andrà aumentando già durante la mattina. Dal primo pomeriggio e fino alla prima serata locali temporali su Valle d'Aosta, Trentino-Alto Adige e restante settore alpino/prealpino di Lombardia e Piemonte. 

Centro e Sardegna: nuvolosità irregolare a tratti intensa sulla Sardegna con locali piogge o temporali sulle coste nella notte e al primo mattino che diverranno più frequenti dalla tarda mattina e nel pomeriggio estendendosi a tutta l'isola e risultando anche localmente intensi, ma in generale attenuazione durante la sera. Sereno o poco nuvoloso sulle regioni peninsulari ma con nubi in aumento nella mattinata e con temporali da metà giornata e nel pomeriggio sul Lazio, sui settori meridionali di Marche, Umbria e Toscana e su aree interne e appenniniche dell'Abruzzo, con fenomeni anche localmente intensi su Lazio ed entroterra abruzzese.

Sud e Sicilia: nuvolosità irregolare a tratti intensa sulla Sicilia con piogge e isolati temporali nella notte e al primo mattino sul settore tirrenico ma in estensione a tutta l'isola dalla tarda mattina e nel pomeriggio e con residui fenomeni in serata solo sul settore nord-occidentale. Poche nubi inizialmente sul resto del Sud ma in generale aumento e con piogge e temporali sparsi dalla tarda mattina e nel pomeriggio, in particolare su Campania, Basilicata e Calabria occidentale e in generale attenuazione serale seppur con qualche residuo fenomeno ancora possibile sulla Basilicata jonica. I fenomeni potranno risultare localmente intensi su Sicilia, Calabria e Campania. 

Temperature: minime senza variazioni di rilievo; massime in calo su Sardegna meridionale, Marche e Umbria, in aumento sul Piemonte e stazionarie sul resto d'Italia. Venti: deboli nord-orientali al Nord con rinforzi sulle coste adriatiche; deboli settentrionali al centro-sud con rinforzi sulle coste adriatiche e su quelle joniche peninsulari. Mari: mossi mare e canale di Sardegna, quest'ultimo anche localmente molto mosso nella notte; poco mossi Tirreno e Mar Ligure; da poco mossi a localmente mossi i restanti mari.

Le previsioni del tempo sull'Italia per lunedì 20 agosto, secondo l'Aeronautica militare.

Nord: iniziali condizioni all'insegna di ampi spazi di sereno, soprattutto su Liguria ed aree pianeggianti e qualche nube in più sulle zone alpine occidentali e centrali di confine. Dalla seconda parte della mattinata aumenta la nuvolosità cumuliforme su Alpi e Prealpi con rovesci o temporali sparsi che si attenueranno verso il tramonto.

Centro e Sardegna: al primo mattino cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il settore. Dalla seconda parte della mattinata aumento della nuvolosità compatta sulla Sardegna e di quella cumuliforme sul settore peninsulare, con rovesci o temporali, diffusi sulla Sardegna e sparsi su Lazio, Abruzzo, e parte meridionale di Toscana, Umbria e Marche. Dal pomeriggio graduale diradamento della nuvolosità e attenuazione dei fenomeni dal tardo pomeriggio, con in serata cielo sereno o poco nuvoloso sul settore peninsulare e velato sull'isola.

Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso o coperto sulla Sicilia e Calabria meridionale, con precipitazioni diffuse in prevalenza a carattere temporalesco, che tenderanno a persistere per gran parte della giornata risultando localmente ancora intense; parziale miglioramento solo in tarda serata. Cielo inizialmente velato invece sul settore peninsulare, ma con nuvolosità cumuliforme in aumento dalla seconda parte della mattinata, ed associati rovesci o temporali sparsi, in successiva attenuazione dal tardo pomeriggio.

Temperature: minime in aumento sulla Valle d'Aosta, generalmente stazionarie sul resto del Paese; massime in diminuzione sull'Appennino meridionale e sulla Sicilia; in aumento su Sardegna ed aree costiere tirreniche; senza sostanziali variazioni sul resto del territorio. Venti: deboli variabili al Nord o al più di provenienza localmente nordorientale; deboli settentrionali sul resto del Paese con rinforzi su Sardegna, Sicilia occidentale, Puglia e coste ioniche della Calabria. Mari: mossi mare e canale di Sardegna; da poco mossi a mossi lo stretto di Sicilia, Ionio e Adriatico, ma con moto ondoso in attenuazione su questo ultimo mare; poco mossi i restanti mari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata